• image06

    STEFANO DIVENTA TESTIMONIAL PER RUGGEAR

    Raggiunto un accordo con il colosso della telefonia cinese. Telefoni caratterizati dalla loro resistenza in qualsiasi circostanza di polvere ed umidità!
    Chi meglio di un pilota della Dakar poteva esserne rappresentante???

  • _MG_4676

    ANCORA DAKAR...

    Un Guasto meccanico ha causato il ritiro di Stefano Marrini alla quarta tappa della Dakar 2017

  • _MG_4738

  • dakar17pod

  • dakar17pic

Storia

Stefano debutta nel 1996 nel mondo dei Rallyes dopo dopo anni trascorsi in sella alla bicicletta raggiungendo risultati importanti, dopo pochissime esperienze nella pista umbra di Magione con una piccola Pegeaut 106 xsi gr. N, nonostante i mille problemi meccanici, si intravedono già le ottime doti di pilota raggiungendo risultati importanti anche in categorie minori, per poi debuttare nel capionato del mondo al volante di una Ford Escort Cosworth, partecipando al Rally di Sanremo, ultima e storica edizione svolta sugli sterrati toscani.

s3Nel 1997 vince il Campionato Italiano under 25 nel Trofeo Tradizione Terra e riesce a classificarsi in 2° posizione dopo la prima tappa al Rally di Montecarlo (mondiale), ricevendo il premio dall’ aci Arezzo come miglior pilota settore rallies.
Nel 1999 partecipa al Campionato Italiano Assoluto ottenendo numerosi piazzamenti e alcune vittorie assolute in prove speciali, si classifica in 2° posizione al Rally del Ciocchetto, partecipa al network Q Rally of Great Britain (mondiale) e vince il concorso “vota il miglior pilota della provincia di Arezzo” ideato dalla rubrica Motormagazine.
Partecipa nuovamente nel 2000 al Campionato Italiano Assoluto ottenedo il 5° posto finale nella classifica di gr. N (1° tra i piloti

privati) e nello stesso anno partecipa anche al mondiale Rally di Sanremo e si classifica 1° di classe e 5° assoluto alla gara Rally Tout Terrain “Alpe della Luna” valevole per il campionato italiano assoluto tout terrain.
Tra il 2001 e il 2009 partecipa per 9 volte al Campionato Mondiale Rally gruppo N ottenendo numerosi piazzamenti di notevole importanza e riscuotendo grande ammirazione.
Nel 2002 partecipa al Rally Tour de Corse classificandosi 6° di gruppo e 24° assoluto, ottenendo il primo punto mondiale seguito dal 2° punto mondiale ottenuto in Argentina nello stesso anno.
Il 2006 è l’anno della consacrazione ai massimi livelli rallysmo mondiale, con il piazzamento all’ 8° posto della classifica finale del Campionato Mondiale Produzione al volante di una Mitsubishi Lancer Evo 9.
Nel 2010 partecipa al campionato nazionale thailandese, esperienza importante dal punto di vista professionale che vede il pilota ragiungere ottimi risultati nelle classifiche assolute.
Il 2011 è l’anno della svolta, dopo anni in cui inseguiva l’obbiettivo della partecipazione alla Dakar, ne arriva la conferma.
Nel 2012 partecipa alla Dakar, dove solo una rottura meccanica impedisce di portare a termine la gara.
Nel 2013, al volante di una Mitsubishi Pajero, partecipa a gare di livello internazionale tra le quali il Rally Raid Greece e il Rally di Thailandia.
Nel 2014, al volante di una Chevrolet V8, riesce ad aggiudicarsi il 1° posto in gara 1 open, 1° posto in gara 2 open e 1° posto in gara 2 pro del rinomato campionato “Asian V8 Championship”.